Alla Scuola è richiesta un’azione educativa composita, volta a sostenere lo sviluppo di un individuo in formazione. Di fronte alla ricchezza e complessità  di un sistema socio culturale sempre meno delineato da confini - territoriali, culturali e temporali - alla scuola si impone di rendere gli individui capaci di educare se stessi lungo l’intero arco della propria vita.Inoltre, la scuola è abitualmente teatro dell’espressione del disagio di bambini e adolescenti.L’interazione di diverse professionalità ed esperienze nella pratica psico-educativo-didattica, contribuisce ad arricchire e rafforzare la comunità scolastica quale luogo di socializzazione, in cui il bambino e il ragazzo possono sperimentare, in modo costruttivo, la multidimensionalità dell’esperienza relazionale nelle sue diverse declinazioni: il rapporto con l’autorità; il rapporto con i pari; l’incontro con la diversità; l’appartenenza; l’indipendenza; ecc.