Lo psicologo opera con lo scopo di conoscere, migliorare e tutelare il benessere e la salute nelle persone, nelle famiglie, nella comunità e nelle organizzazioni sociali e lavorative. Utilizza rigorosamente strumenti e tecniche che trovano il loro fondamento in teorie condivise dalla comunità scientifica. (http://www.psy.it/).

 

 

 

Alla famiglia, alla scuola e - in generale - alla comunità si impone di rendere gli individui capaci di educare se stessi lungo l’intero arco della vita, come membri attivi di una società sana.Definire e ridefinire le dimensioni e i significati del proprio ruolo educativo, nei confronti di un individuo in crescita, può essere molto complesso in particolari fasi dello sviluppo o situazioni di vita.Il gruppo di parola è un luogo per lo scambio e il sostegno tra genitori e/o docenti che stanno vivendo una situazione di difficoltà legata al proprio ruolo educativo.

 

 

 

Una prevenzione efficace origina da un contesto educativo e sociale capace di ascoltare il bambino e i suoi bisogni. Gli evidenti rischi evolutivi legati alla complessità di una società sempre meno delineata da confini territoriali, culturali, temporali e valoriali, rendono fondamentale pensare di agire secondo una prospettiva sia preventiva sia riparatoria. In questo gli adulti di riferimento si pongono, a vario titolo, come figure chiave. È perciò importante che queste figure siano adeguatamente formate e possano usufruire di  strumenti efficaci al fine di prevenire o riconoscere il verificarsi di situazioni di disagio e di agire efficacemente.

 

 

 

Le conoscenze della psicologia dell’orientamento sono indirizzate al sostegno informativo, cognitivo, affettivo e relazionale ai processi decisionali, alla definizione e costruzione di percorsi di inserimento sociale e professionale che siano coerenti con le aspirazioni, le aspettative e i progetti di vita delle persone (...) (Classificazione EUROPSY: Work and Organizational Psychology).